Dubbi di una matricola.

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Dubbi di una matricola.

Messaggio Da nulliusres il Sab 23 Ago 2008, 13:02

Very Happy Ciao a tutti! Sono da poco una matricola e volevo qualche informazione sulle cose da comprare per affrontare al meglio questa facoltà.. Secondo voi c'è bisogno di un portatile? e di cos'altro avrò bisogno (oltre alla buona volontà)? Question Confido in una vostra risposta, perchè chi meglio di voi può sapere cosa potrà servirmi? Grazie mille.. ciao!
avatar
nulliusres

Femmina
Numero di messaggi : 24
Età : 37
Località : ???
Anno di appartenenza : I triennale
Data d'iscrizione : 18.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Ivan il Sab 23 Ago 2008, 13:12

Carta, matita e un posto tranquillo per pensare. Very Happy
avatar
Ivan

Maschio
Numero di messaggi : 34
Età : 29
Località : Roma
Anno di appartenenza : I triennale (quasi II)
Data d'iscrizione : 15.07.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da nulliusres il Sab 23 Ago 2008, 13:14

grazie per aver risposto!
avatar
nulliusres

Femmina
Numero di messaggi : 24
Età : 37
Località : ???
Anno di appartenenza : I triennale
Data d'iscrizione : 18.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Ivan il Sab 23 Ago 2008, 13:18

Oh, figurati. Benvenuta tra noi! Per qualsiasi cosa (per cui possa essere utile l'esperienza di un primo anno appena trascorso), basta chiedere. Wink
avatar
Ivan

Maschio
Numero di messaggi : 34
Età : 29
Località : Roma
Anno di appartenenza : I triennale (quasi II)
Data d'iscrizione : 15.07.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da nulliusres il Sab 23 Ago 2008, 13:30

Questo è certo (i dubbi ci sono sempre)! Anche se come dici tu è solo un anno, hai comunque più esperienza di chi ancora deve iniziare. Wink
avatar
nulliusres

Femmina
Numero di messaggi : 24
Età : 37
Località : ???
Anno di appartenenza : I triennale
Data d'iscrizione : 18.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Mauro il Sab 23 Ago 2008, 13:34

Guarda, io ho affrontato il primo anno senza neanche una calcolatrice scientifica.
Ecco, magari quella ti serve invece, soprattutto per Probabilità, dove io che mi dimenticavo puntalmente anche la calcolatrice normale ero costretto a fare 5^5 a mano -__-

In generale, compra semplicemente la roba per prendere appunti. Io ti consiglio di comprarti quei quaderni grossi con un mucchio di fogli, visto che a me un quadernone normale non dura neanche un corso (scrivo abbastanza compatto) e conosco gente che per un esame usa in media 2-3 quaderni.

Il portatile è indubbiamente un aggeggio carino e utile in un sacco di contesti, ma se lo devi comprare apposta lascia perdere, non ti serve così tanto, almeno all'inizio, sugli anni successivi non so. Certo fa la sua porca figura vedere rappresentate le funzioni in due variabili, ma insomma, non vale la spesa Smile

In bocca al lupo a tutte le matricole!
avatar
Mauro

Maschio
Numero di messaggi : 38
Età : 29
Località : Roma
Anno di appartenenza : II Triennale
Data d'iscrizione : 13.07.08

Visualizza il profilo http://www.fotolog.com/wineandroses

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da nulliusres il Sab 23 Ago 2008, 13:40

Grazie anche a te, sei stato molto esauriente. Meno male, risparmio la spesa del portatile, che nelle mie mani avrebbe fatto senz'altro una brutta fine! Shocked
avatar
nulliusres

Femmina
Numero di messaggi : 24
Età : 37
Località : ???
Anno di appartenenza : I triennale
Data d'iscrizione : 18.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Jojo! il Sab 23 Ago 2008, 19:21

guarda ti basta una penna (anche se qualche volta sono riuscita a starci senza, ma io sono un disastro quindi non mi prendere come esempio ehehe) e tanti fogli...
il portatile per programmazione potrebbe essere utile, ma i programmi si possono fare a casa o in laboratorio, quindi non è indispensabile.
avatar
Jojo!

Femmina
Numero di messaggi : 33
Età : 30
Località : Anzio, RM
Anno di appartenenza : uhmm... ho finito il I triennale, quindi dovrebbe essere II triennale
Data d'iscrizione : 14.07.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da nulliusres il Dom 24 Ago 2008, 12:12

grazie Jojo! Very Happy
avatar
nulliusres

Femmina
Numero di messaggi : 24
Età : 37
Località : ???
Anno di appartenenza : I triennale
Data d'iscrizione : 18.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Nous il Lun 25 Ago 2008, 17:19

Salve a tutti, sono di Roma e ho 41 anni.
Già da quest'anno, sarei fortemente intenzionato ad iscrivermi a Matematica alla Sapienza.
Uno dei motivi che mi frenano a compier tal passo, è che so di non poter frequentare tutti i giorni le lezioni: gli orari di quest'ultime coincidono esattamente con quelli del mio lavoro.
Mi chiedevo, dunque, ma, ancor più, gentilmente, volevo chiedervi, se frequentare le lezioni, oltre che fortemente consigliabile, è altrettanto indispensabile (in questo caso mi impegnerei a studiare da solo sui libri di testo oppure con il supporto di altro materiale didattico), e se esiste, al contrario di ciò, una piccola speranza di poter superare, anche se in maniera poco brillante, gli esami che, eventualmente, andro ad affrontare?

Grazie e scusate per il disturbo.
avatar
Nous

Maschio
Numero di messaggi : 4
Età : 51
Località : Roma
Data d'iscrizione : 25.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Ivan il Lun 25 Ago 2008, 18:34

Ciao Nous,

a giudicare dal tuo nick (reminiscenze liceali mi suggeriscono, non so se a torto, l'idea di una "intelligenza ordinatrice"), sei già sulla buona strada!
La domanda che poni non è semplice, ma provo a esprimere qualche idea a riguardo. Personalmente, non conosco persone non frequentanti (è un mio limite), ma sono sicuro che ce ne sono. In realtà, ci sono parecchi tipi di persone, a dimostrazione di come la passione per la matematica sia trasversale.
Come prima cosa, io mi chiederei appunto se la matematica mi piace davvero, se sono disposto a sbattere un po' la testa, a sopportare le mie (inevitabili) manchevolezze e soprattutto a cercare di colmarle. Ho fatto un esempio in prima persona, non so se ti rispecchi in queste considerazioni. Per me (e per altri) "fare matematica" è qualcosa che aggiunge sapore alla vita, che arricchisce e che, se non ci fosse, se ne sentirebbe la mancanza. E' così anche per te?
Oltre alla motivazione, che per me rimane l'aspetto fondamentale, ci sono ovviamente questioni più "pratiche". Non poter frequentare le lezioni comporta parecchi svantaggi, però non rende del tutto impossibile l'impresa (ecco il perché della motivazione). Purtroppo, non ci sarà la gioia di apprendere cose nuove insieme ad altri, né l'approccio mediato che rende più facile lo studio individuale, né ancora la ripetizione e il chiarimento di concetti tramite esempi, esercizi e approfondimenti mostrati in aula. Però (e c'è il "però"), ci sarà l'orgoglio di essersi imbarcato in un'esperienza impegnativa, che può dare grandi soddisfazioni. E questo è certamente sufficiente.
La situazione non sarebbe troppo drammatica, poi, se riuscissi, come mi pare, a frequentare saltuariamente le lezioni, anche solo per tenerti un po' al passo. L'ideale sarebbe trovare qualcuno che segue il corso e ti presta appunti, segnalandoti gli esercizi del caso o riferimenti/rimandi al libro di testo. Non so se è troppo difficile...
Per esperienza personale (sono un quasi ventenne che ha ormai terminato di frequentare il primo anno), i compagni di corso sono sempre stati molto disponibili. E non credo che la differenza d'età cambi le cose. L'importante è essere convinti di quello che si vuole e poi la passione prende il sopravvento e traspare, davvero, e gli altri se ne accorgono, comprendono.
Al di là di superficiali frasi fatte, la tua volontà, la tua determinazione, è tutto ciò che serve. Wink
avatar
Ivan

Maschio
Numero di messaggi : 34
Età : 29
Località : Roma
Anno di appartenenza : I triennale (quasi II)
Data d'iscrizione : 15.07.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Mauro il Lun 25 Ago 2008, 19:08

Concordo sostanzialmente con Ivan.
Seguire le lezioni è fortemente consigliato, agevola la vita e, mischiando lo studio alle relazioni sociali, aiuta a divertirsi mentre si fa matematica.

La mia esperienza personale è che in generale i libri adottati sono abbastanza ben fatti e chiari. Magari devi rileggerti alcuni passaggi più volte per capire tutti i particolari, ma il succo del discorso lo dovresti capire senza troppi problemi alle prime letture. Ovviamente, le spiegazioni dei professori, gli esercizi e il dialogo con gli amici che frequentano aiutano a superare gli ostacoli e ad avere una visione più chiara degli oggetti che si stanno studiando.
Però, non tutti i professori sono bravi, alcune volte gli esercizi non servono davvero e insomma, quello che voglio dire è che per riuscire a laurearsi in Matematica serve tanta determinazione per restare seduti davanti al libro e sbattere la testa finché non si riesce a capire l'argomento.
Quindi, se ti senti davvero appassionato e determinato a prendere questa laurea, iscriviti pure. Il cammino è difficile, per te che non frequenti anche più degli altri, ma le sfide più ardue sono quelle che danno maggiore soddisfazione, no?

Chiudo dicendo che comunque, pur non frequentando assiduamente puoi sempre fare un salto di tanto in tanto a lezione, chiacchierare con chi segue, farti passare appunti, chiedere chiarimenti ai professori quando ricevono (e in genere non ci va mai nessuno) e insomma rendere meno difficile lo studio...
avatar
Mauro

Maschio
Numero di messaggi : 38
Età : 29
Località : Roma
Anno di appartenenza : II Triennale
Data d'iscrizione : 13.07.08

Visualizza il profilo http://www.fotolog.com/wineandroses

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Nous il Lun 25 Ago 2008, 20:27

Grazie Ivan e Mauro per la Vostra gentile risposta.

Sul significato del nous, non ti sbagli, Ivan: è "la parte razionale dell'animo umano, l'intelligenza intesa come intelletto (aggiungo, fantozzianamente, link:http://it.wikipedia.org/wiki/Nous), almeno per Platone ed Aristotele. Anassagora e Plotino, ad esempio, ne davano un significato leggermente diverso... La scelta del nick, comunque, credimi, è stata del tutto casuale: anche perché per quanto riguarda l'ordine, i cassetti del mio armadio gridano vendetta!
A parte gli scherzi, mi sembra doveroso aggiungere ulteriori elementi riguardo la decisione ad iscrivermi, alla mia età, ad un corso impegnativo come quello di matematica.
Non essendo più giovanissimo, ahimé, la ragione principale che mi spinge a ritornare sui banchi (scusate il cinismo), è il cosiddetto "pezzo di carta", il quale mi dovrebbe dare, almeno in teoria, ma ancor di più nelle mie speranze, più possibilità nel mio ambito lavorativo.
Forse, e a giusta ragione, vi starete domandando: "Se è soltanto per il pezzo di carta, perché proprio la matematica e non una materia più abbordabile?" Come darvi torto!
Quando sopra dico "ragione principale", implica il fatto che ciò non sia nemmeno l'unica e che ce ne siano, ovviamente, delle altre che mi spingono verso tale scelta.
Ad esempio, la matematica ha sempre destato in me oltre che un forte interesse, anche un incredibile fascino per la sua eterna bellezza.
Matematica perché in un mondo sempre più assurdo, anche nell'assurdo essa riesce a non smarrirsi e a mantenere la retta via.
Matematica perché non si accontenta di accettare le cose per come le vediamo, non bada all'apparenza, ma indaga su tutto, puntanto al vero e alla sostanza delle cose. Matematica perché essa è capace di buttarsi alle spalle interi anni di sacrifici, e ricominciare tutto da capo.
Matematica perché non ha paura di perdere, di sbagliare, di rinunciare, adesso, per ottenere grandi traguardi in avvenire.
Matematica perché dice sempre il vero senza mai offendere.
Sarà un caso, ma, stranamente, son gli stessi valori che ci si aspetta da un amico (a dispetto dell'età), da una moglie, da un collega di studio e di lavoro. Valori che un domani si vorrebbe dare ad un figlio.

Vi ringrazio ancora per la vostra gentilezza e i vostri utili consigli, e scusatemi se sono andato un po' oltre il dovuto.

P.S.: Auguri per il prosieguo dei vostri studi.
avatar
Nous

Maschio
Numero di messaggi : 4
Età : 51
Località : Roma
Data d'iscrizione : 25.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Hypatia il Mer 27 Ago 2008, 20:52

Ciao, Nous! Mi ha fatto particolarmente piacere leggere la tua richiesta e venire a conoscenza dei tuoi dubbi, perché anch'io sono nella tua stessa situazione: a 42 anni suonati (anzi, quasi 43), mi sono messa in testa di iscrivermi a matematica. Anch'io sarò una studentessa lavoratrice e mi sarà pressoché impossibile frequentare. L'unico mio vantaggio è rappresentato dal fatto di non avere fretta. Proviamo...

Hypatia

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 27.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Ipazia il Mer 27 Ago 2008, 23:06

Ciao Hypatia, vedo che abbiamo preso il nostro nick dalla stessa persona!
vorrei dire a tutte le matricole che serve tanta buona volontà, e consiglio a tutti ma specialemente ai non frequentanti di sfruttare l'orario di ricevimento dei professori!

Ipazia

Femmina
Numero di messaggi : 21
Anno di appartenenza : III triennale
Data d'iscrizione : 27.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Hypatia il Gio 28 Ago 2008, 11:21

Grazie, Ipazia! Non mi ero accorta di avere un'omonima...Del resto, come non prendere ispirazione dalla grande matematica e filosofa alessandrina? L'unica cosa che spero è di non fare la sua stessa fine... Ti ringrazio moltissimo dei consigli: sicuramente sfrutterò l'orario di ricevimento dei professori. Ripeto: mi aiuta molto il fatto di non avere fretta, anche se mi fa uno strano effetto tornare alla Sapienza, in veste di studentessa, dopo 20 anni ...

Hypatia

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 27.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Ipazia il Gio 28 Ago 2008, 11:56

Anche io vorrei evitare di fare la sua fine!! Razz
quindi hai studiato altro prima?
La differenza di età non credo sarà un problema, ho conosciuto parecchia gente più grande che studia da noi, e comunque ci si aiuta tutti..
Ciao

Ipazia

Femmina
Numero di messaggi : 21
Anno di appartenenza : III triennale
Data d'iscrizione : 27.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Hypatia il Gio 28 Ago 2008, 15:58

Grazie ancora, Ipazia, per l'incoraggiamento! Sì, in effetti, ho studiato altro: mi sono laureata 18 anni fa in Lettere antiche. Ho poi trascorso 10 anni all'estero tra dottorato e progetti di ricerca ed ora insegno latino e greco in un liceo di Roma. Questo è il motivo che mi impedirà di frequentare, almeno la mattina. Ho sempre nutrito un grande interesse per la matematica e se riuscirò almeno ad imbarcarmi in questa impresa e a trovare un ambiente in cui ci si aiuta, sarà già una gigantesca soddisfazione! Ciao Very Happy

Hypatia

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 27.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Ipazia il Gio 28 Ago 2008, 17:20

Allora una proff! a me piacerebbe fare il contrario, laurearmi in matematica diventare insegnate(che è il mio più grande sogno da sempre Razz ..) e poi magari laurearmi in lettere facendo parecchi esami di letteratura e storia, non greco però anche perchè vengo da un liceo scientifico..
Ciao

Ipazia

Femmina
Numero di messaggi : 21
Anno di appartenenza : III triennale
Data d'iscrizione : 27.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Nous il Gio 28 Ago 2008, 19:03

Ciao Hypatia,
che strana coincidenza! Anch'io, tempo fa, ho frequentato la facoltà.

Purtroppo, però, ho dovuto abbandonarla, appena iscritto, per motivi familiari.
Vorrei approfittare, a questo punto, della tua gentilezza, per farti una domanda, di carattere amministrativo.

Quando, ahime, decisi di abbandonare, presi anche l'assurda decisione di cancellarmi definitivamente dalla facoltà.

Pensavo che, sicuramente preso dalla delusione, forse vedendo la faccenda come un misero fallimento, mai più avrei frequentato un'aula universitaria in vita mia. E mi sbagliai.

Ora ti chiedo, ritornando al presente, se, anche a distanza di tempo, mi posso ancora iscrivere regolarmente.

Oppure, come mi è stato detto, proprio ieri, da alcuni colleghi, in virtù della suddetta cancellazione, ho perso ogni diritto ad iscrivermi a matematica, alla Sapienza, per tutta la vita?

Ti ringrazio da subito.


P.S.: Un grazie anche ad Ipazia: il consiglio di sfruttare l'orario di ricevimento dei professori è veramente prezioso.
avatar
Nous

Maschio
Numero di messaggi : 4
Età : 51
Località : Roma
Data d'iscrizione : 25.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Hypatia il Gio 28 Ago 2008, 19:58

Ciao, Nous! Purtroppo non sono in grado di risolvere il tuo problema amministrativo, ma , procedendo per ipotesi, mi sembrerebbe davvero assurdo che tu possa aver perso il diritto ad iscriverti alla facoltà di Matematica. La cancellazione che hai operato all'epoca era probabilmente un fatto amministrativo: in questo modo non risultavi più iscritto. L'unico effetto potrebbe essere, a distanza di tempo, aver perso il diritto al riconoscimento degli esami sostenuti all'epoca: tutto qui. Per quanto riguarda il resto, il mio caso non è paragonabile, perché io vent'anni fa frequentavo Lettere. Per il resto, penso che i tuoi dubbi li possa risolvere la Segreteria didattica. Ieri (mercoledì) ho provato a presentarmici, ma era chiusa (in teoria alle 11,45 avrebbe dovuto essere ancora aperta) e ho fatto un buco nell'acqua. Magari riproverò domani a telefonare e vedremo. Intanto, in questi passi preliminari, è fallito anche il mio tentativo di iscrivermi al sito di gestione delle informazioni, perché non riesco ad inserire alcuni dati che sono obbligatori, ma che il sistema non accetta. Pazienza...In ogni caso, ti farò sapere, se sarò riuscita a comunicare con la segreteria, che cosa mi diranno. A presto!

Hypatia

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 27.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Virginitas il Dom 31 Ago 2008, 17:13

Vorrei intervenire anchio nel dibattito, regolamento alla mano.
All'articolo 27, che tratta per l'appunto della rinuncia agli studi si dice testualmene
" La rnuncia comporta l'annullamento dell'intera carriera universitaria, quindi la perdita di tutti gli esami sostenuti"
ma anche
"A seguito della rinuncia è possibile immatricolarsi novamente allo stesso o ad un altro corso di laurea".
Quindi non ci dovrebbero essere problemi, ti dirò di più se tu non avessi fatto la rinuncia agli studi avresti dovuto pagare gli arretrati delle tasse universitarie!
Non so se sono in tempo ma ti vorrei consegliare di iscriverti a tempo parziale, così avresti più tempo per laurearti in corso!
Dell'iscrizione a tempo parziale si parla nell'articolo 13 del regolamento.
Inoltre vorrei dirti altre due cose. Io non so quale sia il tuo lavoro, comunque ho visto che altri studenti lavoratori che venivano a lezione si facevano firmare dai prof dei fogli che certificassero la loro frequentazione della lezione del giorno. Ora io credo che ci sia una regolamentazione che consenta al lavoratore di usufrire di alcune ore per seguire le lezioni, un po' come avviene per la donazione del sangue, o per chi ha parenti malati. Soprattutto se lavori nel pubblico. Quindi prova anche a informarti su questo, magari dal sindacato che dovrebbe essere meglio informato di me.
Inoltre se i tuoi problemi riguardano la mattina, ti consiglio di andare ai tutoraggi pomeridiani dove è possibile ricevere un surplus di spiegazioni e dove i tutor più bravi fanno anche della mini lezioni durante le quali si ripassano dei concetti spiegati dal prof.
Spero che il mio intervento non giunga tardivo.
avatar
Virginitas

Femmina
Numero di messaggi : 20
Età : 30
Località : Roma
Anno di appartenenza : II triennale
Data d'iscrizione : 15.07.08

Visualizza il profilo http://www.virginitas.spaces.live.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da banzai il Lun 01 Set 2008, 16:59

Mettici anche che un pizzico di fortuna non guasta Wink poi in generale quello che hanno detto ivan e mauro è corretto Very Happy
avatar
banzai

Femmina
Numero di messaggi : 19
Età : 29
Data d'iscrizione : 16.07.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Nous il Mar 02 Set 2008, 18:05

Ciao Virginitas.
Scusa per il ritardo con il quale ti rispondo.
Dunque, in base agli articoli di cui mi parlavi, e dei quali vivamente ti ringrazio, posso iscrivermi regolarmente all'università. A differenza di quanto mi era stato detto!

Riguardo al mio lavoro, sono un impiegato statale e svolgo servizio in una biblioteca. Con orario che va dalle 9 alle 16. Orario che coincide, più o meno, con quello delle lezioni mattutine svolte in facoltà. Fortunatamente (qui ho seguito il tuo prezioso consiglio), ho consultato un mio collega sindacalista, il quale mi ha spiegato che esiste una legge cosiddetta delle 150 ore (suddivise in 50 ore annuali per tre anni ), la quale mi consentirebbe di seguire le lezioni. Chiederò sicuramente maggiori informazioni all'ufficio del personale.

Comunque, trovo altrettanto interessante la possibilità di usufruire dei tutoraggi pomeridiani.

Grazie di nuovo.
avatar
Nous

Maschio
Numero di messaggi : 4
Età : 51
Località : Roma
Data d'iscrizione : 25.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da nulliusres il Ven 05 Set 2008, 12:44

Comunque, trovo altrettanto interessante la possibilità di usufruire dei tutoraggi pomeridiani
in cosa consistono? ma ne può usufruire chiunque?
Smile
avatar
nulliusres

Femmina
Numero di messaggi : 24
Età : 37
Località : ???
Anno di appartenenza : I triennale
Data d'iscrizione : 18.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Dubbi di una matricola.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum